Addio alla media ’Fontana’. La nuova scuola fra 2 anni

addio alla media ’fontana’. la nuova scuola fra 2 anni

Addio alla media ’Fontana’. La nuova scuola fra 2 anni

Due anni da adesso. Il conto alla rovescia, anche se di biennio si parla, può iniziare per la conclusione dei lavori della storica scuola media ’Mario Fontana’, di via del Canaletto 165. Un intervento di demolizione e ricostruzione ex novo dal costo complessivo di circa 5milioni di euro (con fondi del Pnrr) per ridare un volto nuovo alla scuola secondaria di primo grado intitolata al generale spezzino della Resistenza. Un edificio di nuova concezione perché "ecosostenibile – spiega Stefano Tonelli, ingegnere civile che segue il progetto - e che ha impatto zero per quanto riguarda le emissioni di CO2 e un risparmio energetico che va oltre il 20% cento, del cui moderno aspetto beneficerà anche il quartiere intero. "Si chiama regime uno dei principi Dnsh – continua Tonelli – e corrisponde al livello massimo che la tecnologia attuale ci mette a disposizione per l’edificio di nuova concezione. Ci saranno impianti fotovoltaici esterni e, all’interno, ovviamente aule e molti laboratori, una biblioteca, gli uffici e perfino un piccolo auditorio. Nel complesso la struttura sarà sempre a tre piani. Il progetto è nato lontano perché siamo partiti circa due anni fa con un progetto di fattibilità che ci ha consentito di fare un bilancio tra costi e benefici e che ci ha portato a decidere per la demolizione dell’edificio esistente.

Abbiamo quindi partecipato al bando Pnrr che ci è stato assegnato, con il progetto abbiamo partecipato a un concorso di progettazione a livello nazionale che ha bandito lo stesso Ministero Dell’Istruzione e ha portato al disegno di questo edificio che è a carico di un Rtp (raggruppamento temporaneo di professionisti) che fa capo all’architetto Gatti di Treviso". Intervento che si affianca ad altri lavori di messa in sicurezza operati dall’amministrazione: "E’ un impegno – dice l’assessore ai lavori pubblici, Pietro Antonio Cimino - che l’amministrazione vuole onorare per migliorare la città partendo dalle esigenze dei nostri ragazzi che frequentavano alcuni edifici che dovevano essere messi in sicurezza. Da piazza Verdi a Stradone d’Oria, sono state diverse le scuole riqualificate". "Il finanziamento – chiarisce il sindaco Pierluigi Peracchini – è Pnrr poi chiaramente qualcosa, tra aumento dei costi e imprevisti, dovremo integrare: è un grande sacrificio però è un atto dovuto e se pensiamo al resto degli interventi che riguardano questa zona, questo quartiere diventerà uno dei quartieri più belli e più serviti della città. Sono legato a questa scuola in cui ho passato tre anni della mia vita, sono contento di poter dare la possibilità a nuove generazioni di vivere in un nuovo ambiente sicuro".

Alma Martina Poggi

OTHER NEWS

1 hour ago

Bombe vicino a sede della Croce Rossa di Gaza: 22 morti | Israele attacca nel sud del Libano | Anche l'Armenia riconosce lo Stato di Palestina

1 hour ago

Tennis, Berrettini si candida per Wimbledon: “Sto bene fisicamente”

1 hour ago

Wanda Nara, la diagnosi di leucemia: «Temevo di avere 24 ore di vita, a Mauro Icardi ho detto 'sto morendo'»

1 hour ago

F1 | Barcellona, Libere 1: Norris precede Verstappen e Sainz

1 hour ago

A maggio record per la domanda di energia coperta da fonti rinnovabili

1 hour ago

YouTube, tolleranza zero per i video AI che simulano volti e voci di altri utenti

1 hour ago

Delusione Golden Goose, una scarpa troppo cara

1 hour ago

Il consumo di combustibili fossili ha raggiunto livelli record nel 2023, rivela l’Energy Institute

1 hour ago

Atenei, il conto salato degli studenti "pro-Pal"

2 hrs ago

Come Nvidia è arrivata a valere più di 3000 miliardi di dollari

2 hrs ago

Fondo pensione aperto, rendimenti boom. Ecco le istruzioni per l'uso

2 hrs ago

Crash Test: i risultati Euro NCAP sono sconvolgenti

2 hrs ago

La favola dolce e potente della tuta bianca di Charlène di Monaco

2 hrs ago

Ucraina: massiccio attacco russo a infrastrutture energetiche

2 hrs ago

Zanetti: “Il 2-0 di Lautaro ha chiuso la partita, ecco perché Scaloni ha scelto Alvarez”

2 hrs ago

Porte girevoli tra pm e giudici: "Chi mi accusa è in Cassazione". È la prova che serve la riforma

2 hrs ago

Partigiani per legge, l'odiatore atomico, i deliri della Cherchi: il podio dei peggiori

2 hrs ago

La Schlein torna in piazza contro il governo. Ma i morti sul lavoro come ai tempi della sinistra

2 hrs ago

La Spagna azzera l'Iva sull'olio per stimolare i consumi

2 hrs ago

Kiev, pioggia di droni. Russia in fiamme

2 hrs ago

Salis: "Aler? È senza scrupoli". Azienda pronta a querelare

2 hrs ago

Come finisce A Quiet Place II, il finale spiegato

2 hrs ago

Elezioni francesi: Rn vola ancora, Macron resta terzo (ma recupera 4 punti)

3 hrs ago

Donald Sutherland morto. Il volto affascinante e inquieto tra Hollywood e Fellini

3 hrs ago

“Non arrubat pecché già stamm nguiat”, l'avviso al ladro dell'ambulante marocchino a Roma

3 hrs ago

La ricarica wireless superfast è (quasi) realtà, addio cavi?

3 hrs ago

Cybertruck si trasforma in una volante della polizia. L'evoluzione del pick-up Tesla per le forze dell'ordine

3 hrs ago

"Un errore snobbare la Meloni in Ue"

3 hrs ago

De Luca mette all'indice i deputati campani che l'hanno votata

3 hrs ago

Ucraina, Usa frenano Kiev: limite per attacchi in Russia

3 hrs ago

Digitale Terrestre: nuovi canali TV sono disponibili sulla piattaforma

3 hrs ago

L’estate sfila in Fortezza: "Menù tra gusto e bellezza"

3 hrs ago

Trova ladro in casa e lo prende a padellate: l’esilarante video è virale

3 hrs ago

Terremoto sotto il Lario. Paura e allarme a Lecco

3 hrs ago

La piscina sotto attacco. Vandali notte e giorno: "Non ne possiamo più"

3 hrs ago

Dolci senza cottura: idee fresche per golosità senza fornelli

3 hrs ago

Addio ad Anouk Aimée, star di La Dolce Vita e 8½

3 hrs ago

Da Greco al procuratore Viola, toghe in guerra con la politica. E adesso nel mirino finisce Sala

3 hrs ago

La famiglia più ricca del Regno Unito pagava una miseria la servitù

3 hrs ago

L’estate ad Antrodoco un viaggio nel Castaldato: le emozioni della rievocazione storica